Ritratto di Eleonora Cordero di Vonzo

TIPOLOGIA

Ritratto

TITOLO

Ritratto di Eleonora Cordero di Vonzo

AUTORE

Anonimo

ANNO

MISURE

50×64

MATERIE E TECNICHE

Olio su tela

COLLOCAZIONE

Sala 6

NOTIZIE STORICO-CRITICHE

La figura della donna, circoscritta in un ovale, è probabilmente Eleonora Cordero di Vonzo, moglie di Antonio Manno.

Tuttavia, confrontando i ritratti di Eleonora dipinto da Efisio Manno e quello di Tarsilla Calandra dipinto dal Morgari, alcuni ritengono che l’effigiata sia una matura Tarsilla.

Il volto austero, incorniciato dalla rigida pettinatura ormai ingrigita, è caratterizzato dalla fissità dello sguardo, che sembra quasi ricambiare le occhiate dello spettatore, e dalla bocca lievemente increspata in un sorriso mesto.

La tristezza che sembra emanare il suo volto si accorda ai toni scuri dell’abito, indossato forse in occasione di un lutto per un familiare.

L’attenzione prestata alla resa coloristica, con l’alternarsi de toni scuri del grigio e del nero con il chiarissimo bianco del colletto e del polsino del vestito, denotano una particolare maestria da parte dell’anonimo artista che vuole riproporre, mediante la raffigurazione dell’orecchino di perla che affiora fra i capelli, l’accostamento cromatico dell’abbigliamento.